Segui le nostre anteprime su Facebook

Regolamento o siano costituzioni dell’Ordine del merito sotto il titolo di S. Giuseppe

Firenze: Stamperia granducale, 1° agosto 1817. 25, [2] pagine. 19,5×14 cm.
Meravigliosa rilegatura alle armi con impressioni in oro e a secco sui piatti; particolarmente raffinato lo stemma granducale dei Lorena, realizzato con rara accuratezza. Interno ottimo, con lievissime bruniture. Una leggera impronta sul verso del foglio di guardia posteriore. Splendido esemplare.

_

L’Ordine del Merito sotto il titolo di San Giuseppe, più comunemente noto come Ordine di San Giuseppe, fu istituito da Ferdinando III di Lorena il 9 marzo 1807, dopo aver ricevuto ricevuto da Napoleone Bonaparte, con gli accordi della pace di Presburgo, il granducato di Würzburg in luogo della perduta Toscana. 
Mosso da stima nei riguardi dell’imperatore francese e consapevole dell’aspirazione di questi ad essere investito del prestigioso ordine austriaco del Toson d’Oro, sempre negatogli per la decisa opposizione della corte di Vienna, Ferdinando III, probabilmente d’accordo con il fratello Francesco I d’Asburgo Lorena, imperatore d’Austria, trovò una via d’uscita con l’istituzione di un nuovo ordine cavalleresco, per l’appunto quello di San Giuseppe, che vide come primo insignito nel 1807 proprio Napoleone.
Rientrato in Toscana con la Restaurazione, Ferdinando III con apposito editto del 18 marzo 1817 rinnovò l’Ordine Civile e Militare di San Giuseppe, ponendolo al secondo posto fra gli ordini equestri dello Stato (dopo quello più prestigioso e antico di Santo Stefano) e dotandolo di un apposito regolamento (1° agosto. 
A seguito dell’allontanamento di Leopoldo II dalla Toscana (aprile 1859), l’Ordine di San Giuseppe, al pari di quello di Santo Stefano, fu soppresso dal Governo provvisorio retto da Bettino Ricasoli, perdurando successivamente come semplice ordine dinastico.

Share this post