TERENZIO [PUBLIUS TERENTIUS AFER]

Les comédies de Terence. Traduction nouvelle avec le texte latin a coté et des notes par M. l’Abbé Le Monnier

€ 125,00

Disponibile

COD: 22024 Categorie: ,

Descrizione prodotto

Paris: Louis Cellot, 1771. Tre volumi per un totale di 1625 pagine. 20×13.
Rilegatura coeva in piena pelle con abrasioni e mancanze, in particolare sui dorsi. Leggere fioriture e bruniture all’interno. Tagli dorati. Opera arricchita da sette bellissime tavole originali fuori testo, incise in rame, di Charles-Nicolas Cochin. [M129]

Comprende le seguenti commedie, tutte con testo latino e francese a fronte: Andria, Eunuchus, Heautontimorumenos, Adelphi, Hecyra, Phormio.

Charles-Nicolas Cochin (Parigi 1715 – ivi 1790) pittore, scrittore e disegnatore appartenente a una celebre famiglia di incisori attivi nei secoli XVII e XVIII. Apprese l’arte incisoria dal padre dedicandosi, nel contempo, a studi filosofici ed unanistici. Cochin raggiunse con una notevole celerità  il successo e già  nel 1737 venne incaricato, dal giovane Luigi XV, di occuparsi delle scenografie dei vari eventi di corte. Attività  che culminò nel 1745 quando, in occasione delle nozze del Delfino, realizzò quattro pregevoli scene, tra le quali lo ”Spectacle de gala”. Entrato a far parte del novero degli artisti piu’ apprezzati della Pompadour, venne inviato in Italia, nel 1749, per un viaggio di approfondimento a seguito del quale sviluppò una vena artistica anticipatrice del Neoclassico. Tra sue innumerevoli opere merita una citazione particolare la bellissima incisione che apre l’Encyclopédie. Luigi XV premiò i servigi di Cochin con la patente di nobiltà  e l’iscrizione all’ordine di San Michele.

Informazioni aggiuntive

Peso 2300 g