SPADOLINI, GIOVANNI

Quattro lettere dattiloscritte con firma autografa, di cui tre su carta intestata ”Il Presidente del Senato della Repubblica”, indirizzate all’editore Paolo Bardi

€ 80,00

Disponibile

COD: 103706 Categorie: ,

Descrizione prodotto

Pieghe centrali.

”Le sono molto grato delle affettuose felicitazioni che mi ha inviato per l’elezione alla Presidenza dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici legato all’eredita’ di Benedetto Croce”. ”[…] l’omaggio dell’intera edizione delle opere di Savonarola mi e’ giunto particolarmente gradito. Dall’infanzia ho avuto un culto per Savonarola e mi sono posto gli stessi interrogativi che hanno tormentato Pasquale Villari sul rapporto fra il suo cattolicesimo e il Rinascimento, sul nesso fra il sogno della Repubblica teocratica e l’instaurazione delle pubbliche liberta’ in Italia. Fui naturalier repubblicano e sempre antimediceo, in questa prospettiva ebbi sempre un debole per Savonarola e recai sempre omaggio al suo martirio. […]” ”[…] le affettuose felicitazioni per la mia nomina a Senatore a vita mi toccano profondamente. La scelta del presidente Cossiga sanziona la mia ”indissolubilita”’ col Senato. […] Adesso Senatore a vita e deciso piu’ che mai a battermi da queste gloriose mura per l’unita’ fra politica e cultura e per una democrazia concepita come ”casa di vetro”.

Leader del Partito Repubblicano Italiano, è stato più volte Ministro e, tra il 28 giugno 1981 e il 1 dicembre 1982, fu nominato, primo non democristiano nella storia dell’Italia repubblicana, Presidente del Consiglio dei Ministri. Fu inoltre Presidente del Senato dal 1987 al 1994 e Senatore a vita (nominato nel 1991 da Francesco Cossiga). [A]

Informazioni aggiuntive

Peso 100 g